Crea sito
You are here
Home > Magistero > (AL) Spiritualità della cura, della consolazione e dello stimolo 321-323

(AL) Spiritualità della cura, della consolazione e dello stimolo 321-323

papa francesco

Spiritualità della cura, della consolazione e dello stimolo

Papa Francesco fra i pescatori a Lampedusa, 8 luglio 2013 – Credits: ANSA /Ciro Fusco

321. «I coniugi cristiani sono cooperatori della grazia e testimoni della fede l’uno per l’altro, nei confronti dei figli e di tutti gli altri familiari».[383] Dio li invita a generare e a prendersi cura. Ecco perché la famiglia «è sempre stata il più vicino “ospedale”».[384] Prendiamoci cura, sosteniamoci e stimoliamoci vicendevolmente, e viviamo tutto ciò come parte della nostra spiritualità familiare. La vita di coppia è una partecipazione alla feconda opera di Dio, e ciascuno è per l’altro una permanente provocazione dello Spirito. L’amore di Dio si esprime «attraverso le parole vive e concrete con cui l’uomo e la donna si dicono il loro amore coniugale».[385] Così i due sono tra loro riflessi dell’amore divino che conforta con la parola, lo sguardo, l’aiuto, la carezza, l’abbraccio. Pertanto, «voler formare una famiglia è avere il coraggio di far parte del sogno di Dio, il coraggio di sognare con Lui, il coraggio di costruire con Lui, il coraggio di giocarci con Lui questa storia, di costruire un mondo dove nessuno si senta solo».[386]

This image released by Van Gogh Museum in Amsterdam, Netherlands, Thursday, March 11, 2010, shows a painting entitled “The Bedroom”, by Vincent van Gogh. One of van Gogh’s most famous paintings, “The Bedroom,” has been taken away for restoration, but art lovers don’t have to miss it. They can follow the clean up on a blog on the Van Gogh Museum’s Web site. The 1888 painting of Van Gogh’s room in the French city of Arles was one of the artist’s favorite works. Museum spokeswoman Natalie Bos said some of the colors have faded. (AP Photo/Van Gogh Museum) ** NO SALES: EDITORIAL USE ONLY **

322. Tutta la vita della famiglia è un “pascolo” misericordioso. Ognuno, con cura, dipinge e scrive nella vita dell’altro: «La nostra lettera siete voi, lettera scritta nei nostri cuori […] non con inchiostro, ma con lo Spirito del Dio vivente» (2 Cor 3,2-3). Ognuno è un «pescatore di uomini» (Lc 5,10) che nel nome di Gesù getta le reti (cfr Lc 5,5) verso gli altri, o un contadino che lavora in quella terra fresca che sono i suoi cari, stimolando il meglio di loro. La fecondità matrimoniale comporta la promozione, perché «amare una persona è attendere da essa qualcosa di indefinibile, di imprevedibile; è al tempo stesso offrirle in qualche modo il mezzo per rispondere a questa attesa».[387] Questo è un culto a Dio, perché è Lui che ha seminato molte cose buone negli altri nella speranza che le facciamo crescere.

Pope Francis speaks migrants during his visit to the island of Lampedusa, southern Italy, Monday July 8, 2013. Pope Francis traveled Monday to the tiny Sicilian island of Lampedusa to pray for migrants lost at sea, going to the farthest reaches of Italy to throw a wreath of flowers into the sea and celebrate Mass as yet another boatload of Eritrean migrants came ashore. ANSA/ALESSANDRA TARANTINO/POOL

323. E’ una profonda esperienza spirituale contemplare ogni persona cara con gli occhi di Dio e riconoscere Cristo in lei. Questo richiede una disponibilità gratuita che permetta di apprezzare la sua dignità. Si può essere pienamente presenti davanti all’altro se ci si dona senza un perché, dimenticando tutto quello che c’è intorno. Così la persona amata merita tutta l’attenzione. Gesù era un modello, perché quando qualcuno si avvicinava a parlare con Lui, fissava lo sguardo, guardava con amore (cfr Mc 10,21). Nessuno si sentiva trascurato in sua presenza, poiché le sue parole e i suoi gesti erano espressione di questa domanda: «Che cosa vuoi che io faccia per te?» (Mc 10,51).Questo si vive nella vita quotidiana della famiglia. In essa ricordiamo che la persona che vive con noi merita tutto, perché ha una dignità infinita, essendo oggetto dell’immenso amore del Padre. Così fiorisce la tenerezza, in grado di «suscitare nell’altro la gioia di sentirsi amato. Essa si esprime in particolare nel volgersi con attenzione squisita ai limiti dell’altro, specialmente quando emergono in maniera evidente».[388]

2015-10 Synod Of Bishops

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank

Count per Day

  • 87Questo articolo:
  • 37297Totale letture:
  • 38Letture odierne:
  • 32Letture di ieri:
  • 340Letture scorsa settimana:
  • 787Letture scorso mese:
  • 22704Totale visitatori:
  • 31Oggi:
  • 19Ieri:
  • 221La scorsa settimana:
  • 551Visitatori per mese:
  • 27Visitatori per giorno:
  • 0Utenti attualmente in linea:
  • 7 novembre 2016Il contatore parte dal 07/11/2016:

Top